archivi categoria: Thailandia Green Travel

Thi Lo Su cascata

Il gigante nascosto

Tak Province. Un week-end a Thi Lo Su può farvi venire
casa svuotato di energia, ma con pile di foto spettacolari e
ricordi divertenti.


I visitatori devono acciaio si sono fin dall'inizio. Il 'Sky Highway
1090'venti da Mae Sot a Umphang attraverso una regione montuosa
abitato da tribù di collina. Suo 1,219 curve strette, zigzagando attraverso
lussureggiante, paesaggi di foreste, hanno sfornato molti stomaci. dopo quattro
ore, visitatori arrivano in Umphang, il più grande quartiere in Thailandia,
la condivisione di un 180 km di frontiera con il Myanmar. Ha usato per essere abitata solo
da parte del popolo Karen, prima di Thais in movimento da nord. Adesso, esso
è un centro di operatori di alloggio e tour organizzare gite al
Thi Lo Su maestosa cascata.


Thi Lo Su è bella nelle sue molte forme. Durante la stagione delle piogge,
i visitatori saranno impressionati dalla vista di una linea infinita di acqua potente
crollare 300 m sulle rocce sottostanti. Nella stagione secca, il
gigantesca cascata spanning 500 m si trasforma in numerose piccole cascate
separati da rocce e alberi mossed, facendolo apparire come un
mosaico di giardini verdeggianti.


Thi Lo Su è la stella del Santuario della fauna selvatica, ma la sua cascata sorella,
Thi Lo Cho, da non perdere. Per esplorare a fondo la zona, una tre giorni
Si raccomanda giro. Un tipico programma combinerà rafting sul
Mae Klong fiume; visite a Thi Lo Su e Thi Lo Cho Cascate; trekking;
e, su richiesta, soggiorni in villaggi Karen, e immersione totale foresta
via dorso di elefante. però, va notato che la probabilità di
vedere grandi animali durante una di queste attività è bassa. Anche, trekkers
dovrebbe portare repellente per le zanzare e farmaci antimalarici

Trova hotel vicino a Thi Lo Su cascata
fino a 75% via



Doi Pha Klong

Una festa geologica

PROVINCIA DI PHRAE. Il Parco Nazionale di Doi Pha Klong potrebbe non essere il luogo più verde da visitare. Quelli che lo fanno non saranno protetti dal sole da una lussureggiante tettoia, e la loro pelle diventerà appiccicosa dall'umidità. La geografia qui è composta principalmente da calcare e foreste secche sempreverdi di alberi spinosi con piccole foglie. Si combinano per creare un paesaggio curiosamente bello, il fascino di Doi Pha Klong.

 

All'arrivo presso la sede del parco, soprattutto al mattino presto o nel tardo pomeriggio, i visitatori saranno accolti da una cacofonia di richiami di uccelli. C'è un percorso naturalistico di 1,2 km lungo il quale esplorare la flora e la fauna della foresta secca sempreverde. L'inizio del sentiero, pavimentata con blocchi di cemento, si vanta stranamente, ma naturalmente, alberi scolpiti con rampicanti aggrovigliati. Along the trail as a whole, the most predominant plant species is the firework-shaped Dracaena sp.

 

Although the trail is short, trekkers are mercilessly exposed to the sun. Il
informative and friendly rangers therefore warn visitors to take lots of water
before setting out on the trek. The climb can be tough at some points, with
sharp-edged rocks, but the path is well-defined, including intervals of wooden steps. After a good measure of sweating, one finally arrives at Hin Pakarang, a large, wondrously-shaped limestone hill peppered with bright green shrubs.

The Park encompasses an area of 125 km2, covering a diverse range of
geography and activities. About 60 km from the headquarters lies Kaeng
Luang, a series of rapids in the Yom River. These provide a 10-km
rafting route, though the river is best experienced in November or December.

 

I visitatori possono anche fermarsi alla grotta di Erawan per godersi le stalagmiti e
stalattiti, compresi quelli che ricordano un mitico elefante a tre teste,
da cui la grotta prende il nome. Esistono anche opportunità per calarsi in corda doppia
una scogliera di 70 m. Per organizzare un viaggio avventuroso, contattare la sede del Parco


Doi Phu Kha

il paradiso dei Botanico

Nella provincia. Parco nazionale di Doi Phu Kha è un grande
destinazione per coloro che desiderano coniugare il relax laid-back
con moderata esplorazione della natura. I visitatori noteranno che la
paesaggio è stato curato e modificato per ricevere gli ospiti. Quella
disse, ciò non significa che non sarà possibile ottenere una dose elevata di natura dentro
il parco.

 

Cominciando con il viaggio fino alla montagna dal quartiere Pua,
i visitatori potranno vedere che le grandi macchie di foresta sul pendio della collina
sono stati trasformati in frutteti, vale a dire per lychee. La vista
potrebbe non essere la migliore introduzione, ma all'arrivo nella zona di Parco, è
un sollievo per scoprire che la maggior parte della sua foresta rimane intatta.
Prendetevi il tempo per vedere la mostra presso il Centro Visitatori. Qui, ospiti
impareranno che oltre l'attrazione, Chomphu Phu Kha
fiori, vi è anche la possibilità di vedere un fossile vivente, gigas Caryota.
Conosciuto anche come Hahn ex Hodel, o Tao Rang Yak in Thai, questo gigante
palma ha un'altezza di 40 m ed è endemica per l'area. Il parco anche
offre la possibilità di avvistare una miriade di animali selvatici, vanno dal
uccelli rari (il più notevole uno è Sitta formosa) cervo, e
Gibbons per orsi, elefanti selvatici, o anche le tigri.


Qualcosa per tutti
Per quelli contenuti con passeggiate incantevoli tra i boschi, ci sono due percorsi naturalistici nei pressi della sede del Parco per godere. Il piccolo sentiero è 2 km di lunghezza; quella più 4 km, sia attraverso una foresta di kesiya, o tre agugliato, pino, i cui aghi caduti forniscono un tappeto morbido marrone sui sentieri quanto consentono di trovare Chomphu Phu Kha e Tao Rang Yak boschi. I sentieri sono sufficientemente ben definiti, ma il parco raccomanda visitatori essere accompagnati da un ranger. Trekking dovrebbe essere evitato durante la stagione delle piogge, come sanguisughe sono abbastanza brutale.


Doi Phu Kha offre altre attività durante tutto l'anno. da agosto
a dicembre, il fiume Nam Wa, con i suoi 20 rapide, fornisce una buona
rafting (contattare il Centro Visitatori di organizzare un viaggio). Uccello e farfalla
Gli amanti dovrebbero visitare tra novembre e giugno. Nel mese di febbraio e
marzo, la foresta sarà colorato con i fiori rosa di Chomphu
Phu Kha. Ci sono anche una serie di grotte e cascate che possono essere
esplorato da ottobre a maggio.


Per i viaggiatori più sedentari, il Park offre confortevoli e
alloggio esteticamente piacevole. Le opzioni più piccoli sono
fatta da vecchi carri e bambù, con tetti di paglia. Più grande
bungalow appollaiarsi su una piccola collina di godere di una vista panoramica di
la catena montuosa. In alternativa, una tenda può essere lanciato in
campeggio per godere di osservare le stelle. Per concludere la giornata, il Parco anche
fornisce un padiglione per osservare il tramonto oltre l'orizzonte collina-foderato.



Doi Chiang Dao

Gli spiriti custodi di Chiang

Provincia di Chiang Mai. Chiang Dao è stato nei media
ribalta durante 2003, quando il governo si avvicinò con
un piano per builzd una funivia fino alla cima per promuovere il turismo. La proposta
incontrato con la protesta senza precedenti e diffusa da entrambi i locali e
attivisti ambientali. per fortuna, il piano non è stato effettuato.
Doi Chiang Dao (sotto la cura del Chiang Dao Wildlife Sanctuary di) è
la terza vetta più alta, e l'unico posto dove un sub-alpino
ecosistema può essere trovato in Thailandia. La sua altezza è 2,225 metri
livello del mare, facendo un drammatico aumento all'orizzonte quando vengono visualizzati su
di entrare nel quartiere da Highway 107. Il ferro di cavallo
catena montuosa di cui fa parte è la patria di più di
340 specie di fauna selvatica, di cui alcuni 206 sono uccelli, includendo il
quasi estinto Fagiano di Hume (Symaticus A TERRA, trova solo
qui e in Pai). E 'anche l'unica casa al mondo alla neo
orchidea scoperto Sirindhornia pulchella, oltre a circa
110 altre specie di orchidee.

Doi Chiang Dao detiene anche significato spirituale per il popolo
di Chiang Mai. La montagna si crede di essere la dimora di Chao
Luang Kham Daeng, lo spirito riverito da tutti gli spiriti e fantasmi. Là
sono due percorsi per raggiungere il picco di Doi Luang Chiang Dao – nella
trail Wua e il sentiero Den Ya Khat.

La montagna degli Dei
I punti di partenza dei due trailsare merito 30 minuti e 1 un'ora di distanza dalla sede, rispettivamente. Ci sono campeggi su entrambi i sentieri, ma la seconda è più, più ripida, e quindi più avventurosi. I due percorsi convergono media collina, e altre quattro ore di cammino porterà a Mae Salung, l'ultimo campeggio prima della cima. Dal campeggio Mae Salung, una finale salita 45 minuti (225 m di Rocky, trail calcare) è necessario per arrivare in cima ventosa, dove non c'è fonte d'acqua, ma un sacco di fiori di campo.

Gli escursionisti normalmente trascorrono due notti prima di seguire la discesa
Trail Torna alla sede, e deve fornire le proprie tende, cibo,
e acqua per tutto il viaggio.

 
Si deve sottolineare che Chiang Dao Wildlife Sanctuary è dedicata
strettamente alla conservazione; il turismo è la seconda all'ordine del giorno. Questo è
il motivo per cui il Santuario è aperto per il trekking solo dal 1 ° novembre
al 31 marzo, ed è adatto solo per la natura altamente dedicato
appassionati. Per altri ancora che vogliono avere un assaggio della sua gloria, Là
si trova a 2 km percorso naturalistico, ai piedi della montagna, accessibile tutto l'anno
il giro. Non è necessaria alcuna guida, ma durante la stagione delle piogge, il percorso è
spesso celato da erba alta.

 



Doi Inthanon

The rooftop of Thailand

Provincia di Chiang Mai. Here are a few of the many reasons
why one should visit Doi Inthanon National Park: the eponymous
peak is the highest in Thailand; the Park includes 1,274 plant
species, 90 of which are orchids (31 of which are found uniquely
Là); and the area is home to 466 animal species, 385 of those
being birds (including the Green-tailed Sunbird).

Besides being rich in floral and faunal life, the Park is dotted with
a number of waterfalls of various sizes.

Doi Inthanon has something for everyone, whether day-trippers
or those planning to thoroughly explore the Park. The day might
be filled with a visit to the highest point in Thailand, which can
be reached by car, and is clouded with mist all year round, il
temperature never exceeding 17º C. This may be followed with a
30-minute walk along the nearby Ang Ka nature trail. The neat,
elevated wooden platform with railings leads through the moss
covered forest, where mixed plant-societies on single trees can
be observed.

Toward the end of the trail, there is a path leading to the shrine
of Chao Krom Kiat. The small spirit pavilion is built on a piece
of helicopter wreckage as a memorial to Air Chief Marshal Kiat
Mangkhlapruek and the late national park director who died on
duty in a crash at that spot in May 1971.

The rest of the day might be spent touring the waterfalls. The most
enchanting are Wachirathan, Mae Klang, and Mae Ya. These
falls are easy to access by car, with trails leading up to different
levels. Picnic areas and restaurants are available. The first two falls
are on the same road after the first checkpoint; only Mae Ya stands
alone south of the main national park area, on the 14 km road
that branches off Highway 1009 and meanders through a
residential area.


A Whole Day Trekking
Doi Inthanon also offers an array of treks. Most treks run all year round, and only a few routes require a ranger or local guide (contact National Park Headquarters at Km. 31 for information and arrangements). One of the most interesting routes is the Kio Mae Pan trail, which is open only from 1 June to 31 ottobre, as its fragile ecosystem needs more time to recover than most. The distance of this circular trek is only 3 km, but discerning trekkers may take a whole day to complete it.


Bird lovers should not forget to pack binoculars, and should try to
visit between October and March. If an English speaking guide is
required, just cross the street from the Park Headquarters to the
Inthanon Bird Centre. The Centre has been there since 1962; its
customer service attested to by walls lined with name cards from
satisfied clients.